Le sorelle di Sissi – Matilde di Borbone, contessa di Trani

La biografia di Matilde di Trani è quella forse meno interessante tra quelle delle quattro sorelle di Elisabetta d’Austria. A dovere di cronaca, anche quella su cui ho faticato di più, per la mancanza di materiale. Brutto essere ricordata semplicemente perchè “sorella di”, un po’ come una celebre socialitè inglese, nota per la presenza del proprio sedere al matrimonio regale della sorella.

Matilde Ludovica in Baviera è la sesta dei figli di Massimiliano in Baviera e della principessa Ludovica di Baviera. I genitori sono primi cugini, elemento pericoloso ma all’epoca molto comune. I Wittelsbach sono famosi per l’eccentricità, che talvolta sconfina nella follia e, i continui matrimoni tra consanguinei non giovano affatto alla salute mentale dei membri della famiglia.matilde1
Il duca Massimiliano è allegro, sventato, ricco e inadatto a fare il padre. Usa i figli come allegri compagni d’avventure, insegnando loro a cavalcare, suonare la cetra e amare la natura. Durante le gite, non si fa scrupolo di portare i figli a riposare nelle case delle proprie amanti. Finite le vacanze, sparisce per mesi, lasciando a casa la prole e sopratutto la moglie.
Ludovica è figlia di un re e, conosce bene l’etichetta e i propri doveri. Molto religiosa, ama i suoi otto figli e si suoi pensieri sono sopratutto per le ragazze. E’ preoccupata per la scarsità della loro futura dote e per la cattiva fama che Massimiliano ha presso i parenti.
Il fine della duchessa è quello di accasare le figlie con ottimi partiti. Si occupa così della loro educazione, che deve essere conforme ai gusti e alle aspirazioni della società dell’epoca.
Nel 1853 la sedicenne Elisabetta sposa l’imperatore d’Austria, al posto della sorella Elena che, nel 1858 ripiega sul principe Massimiliano di Thurn und Taxis. Nel 1859 Maria Sofia impalma l’erede al trono di Napoli Francesco I.
Accasata Maria Sofia,  a casa rimangono solo Matilde e Sofia Carlotta.
Matilde, detta Spatz, è bella come le famose sorelle e per lei si cerca un pretendente adeguato. Il cognato Francesco di Borbone ha un fratellastro minore, Luigi Maria conte di Trani, che diviene il promesso sposo di Matilde.
La giovane duchessa   sposa però Luigi quando ormai il regno delle Due Sicilie ormai non esiste più. Il matrimonio si celebra, infatti, a Monaco di Baviera il  5 giugno 1861. Alla cerimonia sono presenti molti ospiti illustri, comprese le sorelle della sposa e l’imperatore d’Austria. Pochi giorni dopo si celebrano le nozze di Maria Immacolata Clementina, sorella di Francesco e Luigi, che sposa l’arciduca Carlo, fratello del Granduca di Toscana.
Luigi di Trani è piuttosto basso di statura ed esile, ma è un ottimo soldato e si è distinto per coraggio durante la resistenza dei Borbone.
Il matrimonio non sarà però felice. Luigi è lontano dalla sua terra e sente il peso dell’esilio. I giorni eroici di Gaeta sono lontani e il conte cade preda dell’alcol e della depressione.matilde2
A Matilde non rimane altro se non la compagnia di Maria Sofia. Le due sorelle viaggiano molto e, stando alle fonti, coprono l’una gli amori segreti dell’altra. Maria Sofia conosce il conte Armand De Lawayss, ufficiale pontificio belga mentre Matilde ha una relazione con il granduca di LimaSalvador Bermudez Castro.  Quando Maria Sofia rimane incinta, Matilde  la conduce a Possenhofen, per consultarsi con la famiglia e prendere tempo.
Le sorelle verranno poi raggiunte da Elisabetta, che arriva insieme a tutta la servitù e le sue dame, dall’imperatore, da Elena e dal conte di Trani. Il duca Massimiliano, scocciato dalla presenza di frotte di impettiti servitori in livrea e dame, caccia tutti quanti. Maria Sofia partorisce nel convento delle Orsoline e poi torna, pentita, dal marito che la perdona.
Matilde si riunisce con Luigi e il 15 gennaio 1867 nasce l’unica figlia della coppia, Maria Teresa.
La bambina è molto delicata di salute e contrae in giovanissima età una malattia che si ritiene fosse la sclerosi multipla.
La nascita di Maria Teresa non salva il matrimonio. Luigi è sempre più preda della depressione e di una vita sregolata.
Matilde trascorre gli anni viaggiando insieme a Maria Sofia e vedendosi con le altre sorelle. Nasce in quegli anni il forte legame tra Maria Teresa e Maria Valeria, figlia di Elisabetta.
L’otto giugno 1886 Luigi muore a Parigi. Secondo altre fonti sarebbe morto nel lago di Zurigo. Non si sa con esattezza la causa della morte, perchè un suicidio sarebbe stato infamante, considerata la posizione del defunto e quella degli illustri parenti.
Tre anni dopo la figlia Maria Teresa (detta Madi) sposa il principe Guglielmo di Hoenzollern. Nascono tre figli, la principessa Augusta Vittoria e i gemelli Francesco Giuseppe e Federico Vittorio.matilde3
Dal 1905 Matilde vede la figlia spegnersi lentamente, a causa dell’acutizzarsi della sclerosi multipla di cui soffre sin da bambina. Nel 1909 Maria Teresa muore, assistita sino all’ultimo dalla madre.
Un racconto molto toccante della malattia della principessa è nei diari della cugina Maria Valeria.
Gli ultimi anni della contessa di Trani passano quietamente, tra Parigi e Monaco di Baviera, dove si sono ritirati gli ultimi fratelli superstiti.
La prima guerra mondiale ha spazzato via la Belle Epoque e per la nobiltà i tempi sono duri. I fratelli sono ormai morti quasi tutti. Elena nel 1890 dopo una lunghissima vedovanza. Massimiliano Emanuele nel 1893 a soli 42 anni. Sofia Carlotta nel 1897, arsa viva nell’incendio del Bazar de la Charitè a Parigi. Elisabetta nel 1898 uccisa a Ginevra dall’anarchico Luigi Lucheni. Carlo Teodoro nel 1909.  Rimangono Luigi che muore nel 1920. Unica rimasta è Maria Sofia, che morirà poco prima della sorella.
Tra il 1923 e il 1924 Matilde ha un incidente a causa del quale è costretta a subire pesanti cure ortopediche. Muore l’anno successivo, il 18 giugno 1925 e viene sepolta nel cimitero di Monaco di Baviera insieme alla sua dama Nelly Von Schmidt.

Related posts

Leave a Comment