Chiusura

Dopo due anni di onorata carriera, il sito chiude.
Ho sempre pensato che la condivisione fosse una cosa positiva ma, a quanto pare, è considerata come ingenuità.
I post altrui non sono un campo dove attingere liberamente facendo copia/incolla, per poi agire scorrettamente  e usare il lavoro di ricerca degli altri. Lavoro per il quale non ho mai avuto nessuna retribuzione ma che è stato svolto solo sulla base della volontà di condividere il sapere.
Quando però il Pesce più grande approfitta di una piccola pagina senza scopo di lucro, passa la voglia, sopratutto quando la cosa è condotta con disonestà, in modo da far sembrare che il torto sia mio. Molti mi hanno detto di continuare a scrivere e non cancellare tutto, ma onestamente non mi va di usare il mio tempo e denaro per gli altri (i libri, il dominio, li ho sempre pagati di tasca mia).
Chi mi ha provocato il disgusto per la condivisione, afferma di amare la storia. Strano modo, quello di amarla, costringere a chiudere una pagina che voleva solamente portare avanti il suo progetto di Memoria e ricordo e che si è accorta di tutto per caso. Dopotutto però, siamo in Italia, dove la pratica dell’imbroglio è portata avanti con grande successo.

Godetevi pure i vostri plagi e il vostro copincolla ma non dite di amare la storia, perchè non è vero e imparate a fare le vostre ricerche, invece di rubare quelle degli altri.

PS: no, non scriverò il nome del sito. Non servirebbe assolutamente a niente, se non a fomentare inutili discussioni. Ricordiamo che il torto non è di chi ce l’ha, ma di chi sembra averlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *