Carlotta di Sassonia-Coburgo, imperatrice del Messico

Carlotta di Sassonia-Coburgo, imperatrice del Messico

Chiunque visiti Trieste non può fare a meno di visitare il bel castello di Miramare. Costruito sul promontorio che si affaccia sul mare, è circondato da un’aura romantica. Suo artefice, nel lontano 1856, è l’arciduca Massimiliano d’Austria (1832-1867), fratello dell’imperatore Francesco Giuseppe (1830-1916). L’arciduca è all’epoca un giovane di soli ventitre anni, che si trova a Trieste come ufficiale della marina militare. Massimiliano è profondamente diverso dal fratello. Ama la natura, la botanica, il mare e la poesia. Costruisce Miramare come residenza personale, creandola a sua immagine e somiglianza. Ha…

La morte dell’arciduchessa Matilde d’Asburgo-Teschen

La morte dell’arciduchessa Matilde d’Asburgo-Teschen

Morire per un’innocente trasgressione E’ il 1867 e, l’impero degli Asburgo vive la sua ultima stagione. Vienna è nel suo pieno rigoglio e Francesco Giuseppe siede saldo sul trono dei suoi avi. E’ sposato con la bellissima Elisabetta (Sissi) e il suo occhio vigila attento sui numerosi parenti. Ognuno di essi è un’importante pedina nel gioco dei troni (cit.), sopratutto le donne di famiglia. Sono molte le ragazze in età da marito per le quali si progettano matrimoni importanti ai fini dinastici. Una di queste fanciulle è Matilde, nata il…

Le fanciulle di Hiroshima – Sopravvivere dopo la bomba atomica

Le fanciulle di Hiroshima – Sopravvivere dopo la bomba atomica

Il 1945 è un anno molto difficile. La Seconda Guerra Mondiale miete le sue vittime senza sosta, sebbene ormai essa sia quasi alla fine. In Italia la guerra è finita già a fine aprile. In Giappone, invece, essa continua ancora. Il popolo giapponese soffre ma continua la sua vita, ligio al dovere e fedele alla causa. Quasi ogni città è stata duramente provata da questo flagello, tanto che la popolazione è abituata a vedere i B-29 americani che sorvolano i cieli del paese. Il sei agosto 1945 Hiroshima è uno…

Rosalia Lombardo: la bella addormentata di Palermo

Rosalia Lombardo: la bella addormentata di Palermo

Una delle più note attrazioni di Palermo, capoluogo della Sicilia, sono le straordinarie Catacombe dei Cappuccini, testimonianza straordinaria di una delle più macabre usanze funerarie: la mummificazione. Le Catacombe si trovano nel convento dei Cappuccini, appartenente alla chiesa di Santa Maria della Pace. All’insolito luogo sono dedicati i versi de I sepolcri di Ippolito Pindemonte e proprio al poeta è intitolata la via che conduce al complesso religioso. Sebbene in Sicilia siano presenti altri luoghi simili (basti pensare a Savoca o Novara di Sicilia), il complesso palermitano stupisce per l’altissimo…

Le sorelle di Sissi – Matilde di Borbone, contessa di Trani

Le sorelle di Sissi – Matilde di Borbone, contessa di Trani

La biografia di Matilde di Trani è quella forse meno interessante tra quelle delle quattro sorelle di Elisabetta d’Austria. A dovere di cronaca, anche quella su cui ho faticato di più, per la mancanza di materiale. Brutto essere ricordata semplicemente perchè “sorella di”, un po’ come una celebre socialitè inglese, nota per la presenza del proprio sedere al matrimonio regale della sorella. Matilde Ludovica in Baviera è la sesta dei figli di Massimiliano in Baviera e della principessa Ludovica di Baviera. I genitori sono primi cugini, elemento pericoloso ma all’epoca…

Maria Sofia delle Due Sicilie, l’ultima regina di Napoli

Maria Sofia delle Due Sicilie, l’ultima regina di Napoli

  Maria Sofia di Wittelsbach nasce il quattro ottobre 1841 a Possenhofen, amata dimora di campagna della famiglia. Il padre è lo sventato duca Max in Baviera e la madre la principessa Ludovica, figlia del re di Baviera. L’infanzia di Maria Sofia è felice e spensierata, in compagnia di un padre allegro e della serissima Ludovica, che ha grandi aspirazioni per le proprie figlie. Convinta che debbano tutte contrarre matrimoni vantaggiosi, lavora duramente per educarle come si conviene. La primogenita Elena non soddisfa le aspettative della madre. Sfumato l’imperatore d’Austria,…

Mineko Iwasaki – Storia di una geisha del Novecento

Mineko Iwasaki – Storia di una geisha del Novecento

Una geisha nel moderno Giappone Le geisha sono uno di quegli argomenti sui quali tutti dicono di sapere ma nessuno in realtà sa. Confuse con le cortigiane d’alto bordo o ritenute semplici prostitute mitizzate. Qualcuno ipotizza addirittura che siano solo una montatura per turisti. Nulla di più falso, le geisha esistono ancora e, anche se la loro presenza è sicuramente minore rispetto al passato, non sono affatto scomparse. Qualche anno fa è apparso in libreria Le memorie di una geisha, dell’americano Arthur Golden. Libro che si propone come un documento…

Le sorelle di Sissi – Helene “Nenè” von Thurn und Taxis

Le sorelle di Sissi – Helene “Nenè” von Thurn und Taxis

Una delle saghe più appassionanti della mia infanzia è quella dedicata alla storia di Elisabetta d’Austria. Alzi la mano chi non avrebbe voluto essere la bellissima principessa Sissi. Io e le mie amichette giocavamo con le nostre Barbie inventando storie drammatiche ma con asburgico lieto fine assicurato. Poi è arrivata l’età della ragione, quella in cui ogni spicciolo veniva devoluto all’acquisto di biografie e altre amenità, ed ecco che le belle storie cedono il posto ad una realtà storica che di rosa ha ben poco. La storia dell’imperatrice è sicuramente…

25 marzo 1965 – La marcia su Selma e l’omicidio di Viola Liuzzo

25 marzo 1965 – La marcia su Selma e l’omicidio di Viola Liuzzo

E’ il venticinque marzo 1965 e per gli Stati Uniti d’America è un giorno storico. Si è appena conclusa la terza marcia da Selma a Montgomery, organizzata da Martin Luther King jr. Il presidente Lyndon Johnson ha finalmente approvato la legge che consente ai cittadini di colore il diritto di voto, dopo un percorso che inizia già nel 1963 e con la collaborazione di diverse associazioni per i diritti civili. Martin Luther King jr ne è l’anima e il 1965 è l’anno decisivo. La lotta inizia nella cittadina di Selma,…

L’otto marzo e quell’incendio mai avvenuto

L’otto marzo e quell’incendio mai avvenuto

  Feste delle donne…come iniziare un post dedicato ad un argomento che, negli ultimi anni si è fatto sempre più scottante, tra diritti, femminicidio e altre amenità su cui preferisco non dilungarmi più del necessario perchè non è questa la sede più adatta. Tuttavia, poichè come secondo lavoro mi occupo di difesa personale, ho una mia prospettiva personale sulla feste delle donne. Consuetudine vuole che l’otto marzo ricordi la morte di un gruppo di giovani operaie perite nell’incendio di una fabbrica tessile a New York. La notizia circola completa di…